Il ragazzo invisibile: come scomparire di fronte agli americani

2

Il ragazzo invisibile

Il 2014 è per Salvatores sicuramente un anno particolarmente produttivo: dopo aver presentato a Venezia Italy in a day e commosso gli spettatori con la successiva trasmissione televisiva, ecco arrivare nelle sale Il ragazzo invisibile, la risposta italiana ai sempre più frequenti film di produzione americana ispirati ai noti supereroi dei fumetti. Eppure, a differenza del già citato lavoro del regista, che aveva inaugurato la sua ricca annata artistica, questo non convince fino in fondo. È palese che il documentario e la pellicola di fantascienza non siano minimamente paragonabili, per la differenza di genere come per gli intenti, ma ciò che più nettamente li distingue è che una delle due produzioni è perfettamente riuscita e purtroppo non sto parlando del film ora recensito.

Continua su radiosiani.com

About author

Lucia Liberti

Lucia Liberti

Lucia è nata nel 1996 e porta il nome della santa convenzionalmente considerata "la protettrice della vista", eppure è costretta a indossare un fastidioso paio di lenti a causa della sua miopia. Studentessa DAMS, è un'aspirante critica e un'attivista per Amnesty International. Il suo amore per il cinema è paragonabile solo a quello per i diritti umani. Ha conosciuto poche persone interessanti e visto un numero non sufficiente di posti affascinanti. Vede un futuro migliore (ma deve essere la miopia).

2 comments

Post a new comment

Potrebbero interessarti

Tre allegri ragazzi morti © partedeldiscorso.it / Maria Rosaria Deniso

I Magnifici Sei Allegri Ragazzi Morti

[caption id="attachment_8503" align="aligncenter" width="2000"]

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi