Social World Film Festival: i corti in gara

0

Casitas ∗ miglior regia

Carlos e Marta, entrambi 35enni, hanno finalmente tutto quello che hanno sempre sognato: una casa con giardino, un cane e perfino un bimbo in arrivo, ma la vita non è mai perfetta. L’esilarante agrodolce corto di Marco Javier riesce a intrattenere e, con leggerezza, a porre l’attenzione sulla difficile situazione economica spagnola. Nel virtuoso utilizzo di un unico piano sequenza che mantiene sempre l’inquadratura oggettiva, lo spettatore si sente un cliente che assiste alla malinconica e al contempo buffa scenetta, rimanendo coinvolto per tutta la durata del corto. Casitas è il gioco di una generazione che vorrebbe non crescere mai, per non essere lasciata sola in balia dei problemi che l’economia e la politica contemporanea riversano sui “nuovi adulti”. Assolutamente perfetto.

Titolo: Casitas
Durata: 10′
Paese: Spagna
Regia: Javier Marco
Sceneggiatura: Javier Marco
Interpreti: Mariam Hernández, Gorka Otxoa, Antonio Molero, Soledad Olayo, Akiniko Serikawa
Fotografia: Kaime Martínez
Montaggio: Javier Marco

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18

About author

Redazione

Redazione

Attualità, cultura e confronto. Parte del discorso vuole rappresentare ogni lettore e renderlo partecipe al dibattito.

No comments

Potrebbero interessarti

In foto, Benito Mussolini. Prima di essere al capo del governo fascista, egli fu giornalista, motivo per cui non sottovalutò mai l'importanza del controllo della stampa

I 5 divieti più strani della stampa fascista

[caption id="attachment_10819" align="alignnone" width="1200"]

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi