How to Get Away with Murder: le novità della seconda stagione

0
How to Get Away with murder

How to Get Away with murder

Otto milioni di spettatori sintonizzati alla prima visione di entrambi gli episodi trasmessi il 24 settembre e il primo ottobre. Numeri davvero molto alti per una delle serie tv più seguite dell’ultimo anno: How to Get Away with Murder, conosciuta in Italia con il nome Le regole del delitto perfetto (ma perché ci ostiniamo a tradurre i titoli?).

Il passaggio a una seconda stagione non lascia segni di cedimento: la sceneggiatura continua a essere un punto di forza non trascurabile e la realizzazione cinematografica impeccabile. Insomma, tutti fattori promettenti che ci fanno ben sperare. Lo studio legale di Annalise Keating continua a essere il centro di sotterfugi e occhiate d’intesa; siamo ancora alle prese con i misteri irrisolti ereditati dalla prima stagione, ma le novità sono moltissime. Già possiamo arrenderci alle numerose domande che ognuno di noi sarà costretto a porsi.

Le prime due puntate cominciano a fornirci qualche indizio qua e là, ma è ancora troppo presto per saltare a conclusioni. L’introduzione di nuovi personaggi contribuisce alla creazione di ulteriori intrecci e rivela colpi di scena totalmente inaspettati. Tra questi citiamo Matt Cohen, un volto non nuovo nel mondo delle serie tv, nei panni di un ragazzo ancora troppo misterioso; due fratelli coinvolti in un nuovo caso e un avvocato pronto a mettere i bastoni tra le ruote. Famke Janssen è, tuttavia, la new entry più interessante che ci permetterà di rivelare parte del passato e delle debolezze dell’imperscrutabile Annalise, interpretata dalla meravigliosa Viola Davis che quest’anno si è aggiudicata l’Emmy che tutti credevamo (o speravamo) fosse destinato a Tatiana Maslany, protagonista di Orphan Black. Un premio comunque meritatissimo, considerato il talento dell’attrice che riesce a mantenere una linea salda e coerente immedesimandosi perfettamente nel personaggio.

Non ci dimentichiamo dei Keating five: Wes, Asher, Connor, Michaela e Laurel. Porteranno avanti le loro storie, fitte di complicazioni, e continueranno ad essere all’oscuro dei segreti più scottanti riservati solo ad Annalise e ai suoi (più o meno) fidati collaboratori: Bonnie e Frank. La regola del cliffhanger per questa serie è sempre valida, ma non possiamo lamentarci di non ottenere mai delle risposte. Alcune soluzioni ci sono state fornite, ma nonostante questo ogni puntata riesce a mantenerci col fiato sospeso.

About author

Anna Scassillo

Anna Scassillo

Anna sarebbe felice se ricevesse una lettera al giorno, ognuna con una storia diversa. È una persona curiosa, ha voglia di conoscere continuamente cose nuove. Terribilmente affascinata dal cinema e dalla letteratura, Anna è innamorata della musica e della sua batteria rossa. Nella vita Anna vuole fare troppe cose e intanto studia alla Scuola Interpreti di Trieste.

No comments

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi