The Intern, una commedia divertente tra classici cliché e un grande De Niro

0
Rober De Niro in The Intern

Rober De Niro in The Intern

Direttamente dall’Inghilterra vorrei commentare per voi il film The Intern (in italiano Lo stagista inaspettato) diretto da Nancy Meyers. Il film è uscito questa settimana sia in Inghilterra che in Italia quindi qualcuno di voi magari lo ha già visto.

La storia è ideale per la classica commedia americana: Ben Whittaker (Robert De Niro), settantenne vedovo e in pensione, non sa più come passare il tempo tra una lezione di yoga, un viaggio e un funerale, quindi decide di rispondere all’annuncio della società di moda di Jules Ostin (Anne Hathaway), rampante fondatrice e direttrice di tale società, che cerca stagisti esperti e motivati. Ben (ovviamente!) stravince sulla concorrenza e si trova a lavorare fianco a fianco con Jules. Inizialmente le cose non sembrano andare molto bene, ma Ben riuscirà a farsi apprezzare e a cambiare almeno un pochino le sorti della vita di tutti.

Il cast è di tutto rispetto: Robert De Niro, Anne Hathaway, Rene Russo (Arma letale 3, Virus letale), Anders Holm (The Interview) e tanti altri. Robert De Niro è incredibile, come sempre. Divertente, ironico, un attore di vecchio stampo che può ancora insegnare molto e stendere tanti attori più giovani. Anne Hathaway è sempre bellissima, ma in questo film un po’ richiama Il diavolo veste Prada, solo che stavolta la boss è lei.

Non è il “miglior film” di nessuno e nemmeno la “miglior prova artistica”, però è un film piacevole, scorrevole e divertente.

La storia in sé è semplice e non lascia molto all’immaginazione dello spettatore. Il finale non è un granché, sembra quasi che la regista abbia voluto tagliare (letteralmente!) il film perché stava diventando troppo lungo per essere una commedia o perché aveva esaurito le idee. Ci sono alcune scene divertenti ed esilaranti grazie al grande De Niro, davvero ben girate anche se non nuove.

Il film è ben condito con i soliti cliché da commedia e una buona manciata di doppi sensi e incomprensioni. Lo spettatore esce dal cinema sicuramente divertito dopo aver visto The Intern, ma non proprio soddisfatto. Il film non vale il cast impiegato per realizzarlo (grandi nomi, ma idee vecchie) e si alterna tra alti e bassi.

Non mi sento quindi di elogiare The Intern più di tanto, ma vi consiglio ugualmente di vederlo perché è una commedia carina e piacevole. E poi vale sempre la pena spendere un paio di ore per vedere Robert De Niro che, nonostante l’età, resta sempre un grandissimo attore!

About author

Antonella Beozzo

Antonella Beozzo

Blogger, Bookaholic. Appassionata di libri, musica, film e natura, colleziono libri, istantanee e ricordi. Classe 1989, aspirante storyteller e clarinettista per diletto.

No comments

Potrebbero interessarti

Cittadini spagnoli in piazza per il SÍ al referendum per l'indipendenza della Catalogna © partedeldiscorso.it / Federica Montella

Catalogna e altri “muri”

[caption id="attachment_10932" align="alignnone" width="1200"]Cittadini spagnoli in piazza per il SÍ al referen...            </div>
        </article>
        
        </div>
    
</div><!-- .recommend-box -->        		            <script>
                ytframe_ID = [];
            </script>
            
            <div class=

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi