La faccia nascosta dei Landlord è Beside

1
landlord-5 (2)

I Landlord

Beside: secondo lavoro dei Landlord, ventiquattro minuti di armonia celestiale e introspezione, pacchetto di fazzoletti a portata di mano.

La band riminese si è fatta conoscere dal grande pubblico grazie ad XFactor, reality musicale che spesso incontra le critiche da parte di “cultori” della musica e del successo attraverso l’autoaffermazione. Partendo dal presupposto, possiamo dire che questo programma è stato il trampolino di lancio, nonchè programma formativo della band, che ha potuto trasmettere le loro emozioni a più di pochi eletti, dando a una musica celestiale la possibilità di farsi conoscere. Dopo il programma e l’uscita di Aside, primo album, i Landlord hanno intrapreso un tour parecchio tosto su alcuni dei palchi più importanti italiani ed europei, come lo Sziget, Unaltrofestival (Milano) e l’Home Festival (Treviso).

Questo album, in uscita in 30 settembre con l’etichetta INRI e anticipato dall’uscita del singolo Farewell il 2 settembre, segue il flusso di note musicali che ha portato al successo la band con Asidesinfonie elettroniche e pop, con una voce elegante e testi introspettivi e profondi. Come “consecutio temporum” al primo lavoro, Beside presenta una copertina complementare: prima avevamo un cielo stellato, ora abbiamo quella che sembra una foto al satellite di una zona artica.

L’atmosfera evocata dall’album è onirica ed eterea, una sorta di universo parallelo, magico e irraggiungibile fisicamente, solo spiritualmente. Il sound della band è di impronta internazionale, un indie elettro-pop raffinato, per palati delicati. Le note sognanti del loro dream pop ci portano nel nord dell’Europa, prendendo spunto da Björk e dai Sigur Rós, mescolandoci insieme un po’ del sound dei The XX, con un tocco di r&b molto leggero. La sperimentazione musicale dei Landlord nel primo album continua in Beside e ci trasporta in una dimensione emotiva, con influenze ambient ed elettronica pura. L’album si compone solo di sei tracce, poche ma buone, si potrebbe dire, perché ogni traccia lascia un’impronta diversa nell’orecchio dell’ascoltatore. Un album che si fa riascoltare all’infinito e di cui non vi stancherete mai, semplicemente perfetto.

About author

Carmen McIntosh

Carmen McIntosh

Nata nel 1992 e divisa tra gli USA e l'Italia, Carmen impara prima a scrivere che a parlare. Studentessa di Lingue, si nasconde dietro grandi occhiali, libri ancora più grandi e dentro a maglioni enormi. Crede nelle vibrazioni positive di un sorriso e di una risata. Crede anche nell'amore e nei sogni. Carmen è alla perenne ricerca della felicità.

1 comment

Post a new comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi