Bozzetto non troppo - il cinema d’animazione italiano nel mondo

0
Immagine tratta da Bozzetto non troppo

Immagine tratta da Bozzetto non troppo

Una leggenda, come mio padre

(Diane Disney, figlia di Walt)

Nessuno può definirsi un cinefilo se non conosce Bruno Bozzetto, il più grande autore di cinema d’animazione italiano. Al 73° Festival di Venezia il regista Marco Bonfanti, da sempre fan del maestro, ha presentato il suo documentario Bozzetto non troppo sulla semplice vita dell’artista 78enne, trascorsa a stretto contatto con la natura, gli affetti e la passione per il proprio lavoro. Ne emerge il ritratto di un uomo estremamente umile, che rinnega tutti gli appellativi pomposi attribuitegli dai giornalisti, ed estremamente coerente con se stesso e i suoi valori.

Al film hanno preso parte anche i familiari, gli amici, i collaboratori, i personaggi e gli animali di Bruno Bozzetto. Il titolo ricalca quello del lungometraggio Allegro non troppo (1976) di Bozzetto (ispirato a Fantasia di Walt Disney). Curiosità: il figlio di John Lasseter (direttore creativo della Pixar e dei Walt Disney Studios) ha basato la sua tesi di laurea proprio su Allegro non troppo!

Un po’ di storia

Bruno Bozzetto comincia a usare la macchina da presa con i compagni di liceo, mettendosi in gioco come attore. Successivamente decide di sperimentare l’animazione, che in quel periodo aveva come punto di riferimento esclusivamente lo studio di Walt Disney. A soli vent’anni realizza, con l’aiuto del padre, il suo primo corto animato, Tapum! La storia delle armi, che viene proiettato al festival di Cannes.

Il successo improvviso lo spinge a continuare. Crea per caso il suo personaggio più famoso, il signor Rossi, destinato a diventare protagonista di tanti corti satirici e umoristici. Nel 1965 realizza il primo lungometraggio, West and Soda, considerato da molti il primo film “spaghetti western”.

Tra i capolavori successivi, cito Mister Tao (vincitore dell’Orso d’oro 1990) e Cavallette (nominato al Premio Oscar nel 1991). Nel 2013 il Walt Disney Family Museum di San Francisco gli dedica la mostra Animation, Maestro!.

Bruno Bozzetto non ha mai smesso di sperimentare nuove tecniche per raccontare le sue storie, mantenendo sempre ciò che caratterizza i suoi lavori: forte ironia, umorismo e messaggio.

Bozzetto non troppo è nelle sale da ottobre. Andate al cinema se non volete farvi sfuggire l’occasione di sbirciare la casa e la vita di Bruno Bozzetto.

About author

Milena Vesco

Milena Vesco

Nata ad Alcamo, in Sicilia. Ha preso molto sul serio il fatto che "in principio era il Verbo" e adesso studia Comunicazione a Bologna. Potrebbe ottenere il Guinness World Record per il maggior numero di collant sfilati, ma il suo obiettivo principale è diventare ogni giorno se stessa.

No comments

Potrebbero interessarti

Da Omero a Diderot, da Tolstoj a Pavese: i grandi classici raccontati da Calvino sono una piacevole (ri)scoperta.

Calvinomania

[caption id="attachment_10556" align="aligncenter" width="1280"]

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi