Solo per sempre tua. È davvero ciò che sembra?

4
Dettaglio della copertina inglese e sottotitolo di Solo per sempre tua, Louise O' Neill

Dettaglio della copertina inglese e sottotitolo di Solo per sempre tua, Louise O’ Neill

Solo per sempre tua è un romanzo di Louise O’ Neill. Per quanto la trama sia abbastanza semplice, ho deciso di parlarne perché non è affatto un romanzo come tanti altri.

Sii buona. Sii carina. Sii scelta.

Fornisce molti spunti di riflessione sulla nostra società, sul nostro comportamento, sulle nostre azioni, proiettando tutto lontano da noi. Perché lontano? Perché è ambientato in una realtà alternativa in cui le donne vengono create in laboratorio in maniera perfetta. Come nei migliori film horror. No, non sono robot. Sono esseri umani, con sentimenti veri e un cervello pensante. Allora perché le Eva –  non donne – vengono create in laboratorio? Perché devono rispettare determinati canoni di bellezza e per mantenerli devono frequentare la Scuola e devono essere istruite dalle caste.

Tutte le Eva sono create per essere perfette, ma a quanto pare col tempo sviluppano difetti. Confrontarvi con le vostre sorelle è un modo utile per identificare tali tare, ma poi dovete compiere i passi necessari per migliorarvi. C’è sempre margine di miglioramento.

La protagonista è freida, da sempre amica di isabel (sic, ndr). L’arrivo all’ultimo anno della Scuola segnerà un momento di crisi. L’ansia cresce, perché l’ultimo anno si conclude con la Cerimonia.

La Cerimonia segna il giorno in cui le Eva possono finalmente essere divise in terzi per una più semplice classificazione. Che diventino compagne, concubine o caste, tutte le Eva devono adempiere al ruolo assegnato loro.

La scelta sarà effettuata dagli Eredi, ovvero uomini nati da Eva precedentemente accoppiate con altri Eredi. In questa società vengono concepiti solo uomini; le donne, come detto precedentemente, vengono create in laboratorio e se non seguono le regole imposte dal Padre Originale sono condannate a finire nel Sottoterra. Nessuno è mai uscito dal sottoterra.

Sono venuta a conoscenza di questo libro un po’ per caso. Era una mattina estiva e in TV una giornalista lo stava consigliando, ma distratta per come sono, non ho appuntato il titolo da nessuna parte. Ricordavo solo che era una distopia su donne perfette, create in laboratorio. E poi ricordavo la copertina: una Barbie. Vi sfido a cercare su Internet queste parole: non troverete granché. Un giorno mi trovavo in libreria e lo vedo di sfuggita. Torno sui miei passi: sezione romanzi rosa. “Ma è davvero un romanzo rosa?”, mi sono chiesta. No, non è affatto un romanzo rosa – non capisco a volte come sistemino i libri in libreria, ma sto divagando.

Le tematiche trattate nel libro sono tutte molto profonde e talvolta sconvolgenti. L’inizio del capitolo 10 mi ha fatto molto riflettere: alle Eva viene impedito di usare Internet per una settimana. freida allora fa una lunga riflessione sull’uso di Internet e di quanto i social network condizionino la loro vita – e anche la nostra. Quanto siamo schiavi della tecnologia? Tantissimo.

Un’altra cosa molto arguta che Louise O’ Neill fa riguarda i nomi dei personaggi. Nessuno di loro inizia per lettera maiuscola. La protagonista è freida, poi ci sono isabel, megan, casta-ruth e così via. Tutte hanno l’iniziale in minuscolo, perché sono create tutte uguali non devono distinguersi, non devono essere individuali. D’altro canto però Darwin, Albert e gli altri Eredi hanno le iniziali maiuscole, così come il Padre Originale. Perché sono unici, sono distinguibili, sono diversi. Hanno il controllo delle donne. Hanno il potere.

Le Eva devono essere sempre accondiscendenti, sempre disponibili, non devono mai dire di no. Quindi se un Erede volesse approfittare di una Eva potrebbe liberamente farlo. Anzi, le donne vengono punite se non accondiscendono al volere dell’uomo.

Per quanto riguarda i sentimenti, è tutto molto plastico, ovattato. Non ci sono vere amicizie all’interno della Scuola. Tutte sono amiche tra di loro per via della classifica. La eva #1 difficilmente sarà amica di una eva al ventesimo posto. Le eva non devono mai mostrare i loro sentimenti, se piangono, vengono punite severamente. Inoltre non possono innamorarsi degli eredi prima di essere scelte. Nel momento in cui una eva viene scelta come Compagna, allora può innamorarsi del proprio compagno, ma non prima. Le conseguenze di questo gesto potrebbero essere imperdonabili.

Questo romanzo merita davvero di essere letto, la scrittura è molto semplice, accattivante e mai banale. Nel momento in cui sembra andare tutto bene, quando sembra che il finale possa essere già dato per scontato, ecco che succede qualcosa che rimescola le carte in tavola, confonde il lettore e si pensa soltanto “…e adesso?”.

Adesso basta. Vi invito caldamente a leggere questo libro edito da Hot Spot, perché difficilmente ne resterete delusi.

… e se doveste esserne delusi, fatemelo sapere. Significa che dovrò migliorare le mie doti di persuasione!

About author

Alessia Scarpinati

Alessia Scarpinati

Sono nata giusto in tempo per capire che le cose belle della vita sono tante, che scrivere di me è fondamentale e che non riuscirei a vivere in un mondo senza musica, concerti, libri,serie tv e attori inglesi.

4 comments

  1. Antonella Beozzo
    Antonella 20 aprile, 2017 at 15:47 Rispondi

    Ciao!
    Ho letto solo ora il tuo articolo, ma l’ho trovato molto interessante e certamente le tue doti di persuasione funzionano perché l’ho già inserito nella mia wish list! A buon rendere! 😉

  2. Ilaria Arghenini
    Ilaria Arghenini 24 aprile, 2017 at 23:25 Rispondi

    Dopo questa recensione ho preso il libro e ho letto in due giorni. Credo dovresti scriverle di mestiere, sei riuscita a incuriosire senza spoilerare nulla. Romanzo pazzesco, credo mi darà da pensare per un po 😉

    • Alessia Scarpinati
      Alessia Scarpinati 25 aprile, 2017 at 12:23 Rispondi

      Oh davvero?! Grazie mille! Non pensavo che sarei stata capace di far tanto! Il romanzo ancora dopo giorni mi dava da riflettere :)

Post a new comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi