This is Rap: il rinnovamento della tradizione a Villa Ada

0
Foto di Valentina Pascarella da villaada.org

Foto di Valentina Pascarella da villaada.org

Sabato a Villa Ada, Roma, è andato in scena un evento che ha raccontato “amici, fratelli che spesso hanno percorso la stessa strada, sono saliti e scesi dagli stessi palchi, hanno scaldato e mandato in distorsione gli stessi impianti, bruciando gli stessi microfoni, mettendo a dura prova le stesse puntine e gli stessi mixer. Dopo tutti questi anni, costruire qualcosa di nuovo insieme era inevitabile. Così è nata l’idea di mettere in piedi uno show comune”, come dichiara Danno prima del live.

Tutto inizia alle 20:00, con la proiezione di Digging New York, documentario che racconta il viaggio di Danno a New York nel 2014 alla ricerca delle radici e dell’eredità della cultura hip hop nella Grande Mela. Documentario realizzato quasi completamente in freestyle, tranne per due interviste, dove si vede come e quanto questa cultura sia rimasta fedele alla tradizione degli anni ‘80 e ‘90 e quanto invece si sia innovata nei quartieri come il Bronx, Brooklyn, Staten Island, Harlem e Manhattan.

Finita la proiezione ci si sposta nell’area live, dove a iniziare troviamo DJ Stile, che propone un buon set, ma il vero warm-up ce lo dà Alien Dee, uno dei più grandi e influenti beatboxer italiani, il primo a rappresentare il nostro paese alla convention mondiale di Beatbox a Londra nel 2003. Mentre lui imita con una facilità assurda batteria, basso, chitarra e sassofono il pubblico si esalta.

Foto di Valentina Pascarella da villaada.org

Foto di Valentina Pascarella da villaada.org

Alla fine arriva il momento che praticamente tutti aspettavamo, sono le 23:30 e salgono sul palco i Good Old Boys, gruppo composto dai Colle der Fomento e Kaos, collaborazione che dura da circa vent’anni, ma che solo nel 2012 è diventata ufficiale. Iniziano in grande stile con Prova Microfono, aggredendo il pubblico con una prestazione molto fisica. Propongono per la maggior parte classici, sopratutto all’inizio, fondendo anche brani alternando le strofe.

Non mancano gli omaggi, “nonostante tutta la strada fatta non ci dimentichiamo di tutte le persone incontrate”. Il riferimento è a Primo Brown, rapper scomparso prematuramente lo scorso anno e membro di un altro gruppo storico romano, i Cor Veleno, ed è proprio sua infatti la canzone che chiude il concerto, Carne da campagna elettorale.

Ogni canzone, ogni strofa è un’emozione e, dopo più di tre ore di concerto, la festa continua con l’after proposto dalle crew di Welcome To The Jungle, programma radio, fino alle 4:00 di notte. E allora, ma solo allora, si potrà tornare a casa stanchi, ma soddisfatti.

Scaletta

Egreen e DJ P-Kut
 Milano-Roma pt.2
 Tranne me
 Bene così
 Rap italiano
 Sulle spalle dei giganti
 Goddamn
 Come? Scusa?
 Chi? Cosa? Dove?
 Meglio di scopare
 Testa o croce
 Intro (È Davvero Meglio Che Scendi)
Lucci e DJ Ceffo
 Shibumi
 La mia natura
 Ancora giorni freddi
 Brutto e stonato
 Testamento
 Spaccaossa
 Poco di buono
 Basta con me
 Boombap
 Cingolati
 Non te riesce
Good Old Boys
 Prova microfono
 Coltelli
 Firewire
 Solo amore
 Distanze
 Pandora
 Capo di me stesso
 Prison Break
 Sergio Leone
 Ghetto Chic
 Piombo e Fango
 Uno
 Sul tempo
 Carcere a vota
 Cose preziose
 Più forte delle bombe
 Cor Veleno
 Coup de Grace
 Il cielo su Roma
 Drakaris
 Ciao, Ciao
 La fenice
 Carne da campagna elettorale

About author

Francesco Montagnese

Francesco Montagnese

Classe '97, Calabrese di nascita, ma romano d'adozione. Nel tempo libero scrivo poesie e suono il violino.

No comments

Potrebbero interessarti

ti-guardo-sara-il-titolo-italiano-di-desde-alla-in-uscita-il-21-gennaio-2016-246609-1280x720

Gli occhi di Lorenzo Vigas

Nelle sale italiane dal 21 gennaio, l’ultimo film di Lorenzo Vigas si è fatto notare dal mondo cinematografico. Ti guardo (Desde allà in spagnolo) ha vinto il ...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi