Alibi.com – Quello che tutti vogliono ma nessuno osa chiedere [ANTEPRIMA]

0
In foto, Philippe Lacheau, Julien Arruti e Tarek Boudali per il film Alibi.com, diretto da Philippe Lacheau

In foto, Philippe Lacheau, Julien Arruti e Tarek Boudali per il film Alibi.com, diretto da Philippe Lacheau

Una delle cose che mia madre mi ha sempre detto è che lei se va al cinema vuole ridere, vuole divertirsi. Se questa è una delle motivazione che spinge ad andare al cinema sappiate che è anche quella per andare a vedere Alibi.com, in uscita nelle sale italiane il 28 settembre.

Per andare al cinema non servono alibi. Alibi.com è probabilmente la commedia dell’anno. Quella divertente e con la morale, contornata da ironia e irriverenza. Una commedia francese diretta e interpretata da Philippe Lacheau (Babysitting, 2014) che non ha punti morti, che gli unici momenti in cui si ferma a prender fiato sono quelli per ripartire di scatto subito dopo.

Greg (interpretato da Philippe Lacheau) insieme al socio Augustin dall’aria nerd (Julien Arruti) e al nuovo dipendente Medhi che dimentica le pillole per la narcolessia (Tarek Boudali) gestiscono la società ideale. Alibi.com fornisce alibi, scuse, bugie costruite dall’inizio alla fine senza tralasciare nulla. E del servizio ne usufruiscono un po’ tutti, perfino il padre della ragazza, Gérard (Didier Bourdon), che stravolgerà la vita di Greg.

Flo, interpretata da Elodie Fontan (Non sposate le mie figlie!), è la tipica ragazza della porta accanto, spiritosa divertente e sicuramente passionale. E che come un po’ tutte le donne odia i bugiardi. L’incontro fra la coppia e i genitori di lei darà inizio a un qui pro quo degno delle migliori commedie. E con Alibi.com è proprio il caso di dire che le bugie hanno le gambe corte.

Alibi.com è un film che non ha bisogno di un cast numeroso. Grazie alla sceneggiatura portata al limite del vero e ai dialoghi divertenti e mai pesanti, i personaggi sono in grado di portare avanti una storia apparentemente semplice e piena di colpi di scena.

Una commedia ricca anche di opposti, di personaggi e situazioni che si stravolgono, come nel caso della mamma di Flo, Madame Martin interpretata da Nathalie Baye (È solo la fine del mondo). Una donna per bene, precisa e in pensione che piano piano si farà trascinare dagli eventi divertendosi e divertendoci.

About author

Ylenia Del Giudice

Ylenia Del Giudice

Classe '89, romana. Appassionata dell'arte in generale, di mercatini e di tutto ciò che non conosco, lavoro in una tipografia tra inchiostri e grafiche. Non amo affatto le imposizioni e mi piace sperimentare perché mi annoio spesso. Dormo poco, bevo tanto caffè e sono una fan dei telefoni spenti.

No comments

Potrebbero interessarti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi