Il verme del rafano è più felice di me: se i cinefili potessero leggere

1
Il verme del rafano è più felice di me (Eretica Edizioni), di Valerio Parmigiani

Il verme del rafano è più felice di me (Eretica Edizioni), di Valerio Parmigiani

Con questo libro una cosa l’ho imparata: se non hai la certezza matematica di poter affrontare subito un testo con attenzione e dedicare del tempo ad autore, libro e casa editrice è meglio lasciar stare. Questo è quanto successo con Il verme del rafano è più felice di me, di Valerio Parmigiani, edito da una casa editrice fra le poche che, personalmente, mi regala piccole gioie, la Eretica Edizioni.

Non è la prima volta che vengo coinvolta da un autore eppure Il verme del rafano è più felice di me è forse quello più complesso, più sottile e veritiero che abbia mai affrontato. In 156 pagine – che nel mio caso erano fogli in formato pdf, ma ne discuteremo in un secondo momento – Valerio Parmigiani riesce a farvi sentire un po’ scrittori. Scrittori leggermente sfigati come vuole la tradizione, scrittori di serie B. Quelli che in pratica hanno sviluppato un bagaglio culturale di notevole consistenza ma che non attraggono il pubblico, come giustamente gli farà notare la sua editor-online.

Inevitabile pensare alla figura di Samantha nel film Her, di Spike Jonze. Una editor che sbuca da una finestra di una chat di un programma appena acquistato. Il verme del rafano è più felice di me è un concentrato di sottile ironia di chi forse oramai ha alzato le mani e si è arreso dinanzi l’insaziabile pubblico che non accetta cambi di rotta e di stile e che brama, seppur lamentandosi, prodotti sempre uguali, conformi a modelli già triti e ritriti. Poi, all’improvviso, ti svegli consapevole che qualcosa non va, che qualcosa più grande di te manovra il tutto e non sei più un semplice scrittore di serie B. Sei lo 007 di quartiere o forse, vista la quantità di situazioni surreali, sei più che altro Roger Thornhill di Intrigo internazionale, del buon vecchio Alfred Hitchcock.

Il verme del rafano è più felice di me (Eretica Edizioni), di Valerio Parmigiani

Il verme del rafano è più felice di me (Eretica Edizioni), di Valerio Parmigiani

L’abilità e la bravura di Valerio Parmigiani sono senza dubbio da riscontrarsi nell’uso della lingua italiana che rende Il verme del rafano è più felice di me un libro non adatto a chi legge frettolosamente per arrivare alla fine del capitolo; negli intrecci di queste storie che rendono tutto estremamente surreale ma per questo possibile; nell’ironia con la quale, tra una citazione e l’altra di film e musica riesce a porre l’attenzione su temi che pesano.
Tutti vogliono parlare della fame nel mondo ma c’è la pretesa che a farlo sia qualcun altro. Ecco, quel qualcuno è proprio Valerio Parmigiani. Una cultura di massa che urla però alla distinzione, politica, società e religione. Tematiche che hanno bisogno di una nuova chiave di lettura per essere affrontate ma che restano sempre le stesse.

Tra virtuosismi letterari e odierni “vorrei ma non posto” si corre il rischio di dare troppa fiducia al lettore e di investirlo di un ruolo e affidargli un compito che non è detto sia pronto a svolgere. Personalmente non sono convinta che i lettori meritino questa fiducia. La moda e il marketing da anni hanno il predominio sui gusti delle persone. Resto però con la speranza che in fondo qualche buon lettore capace di apprezzare ci sia ancora.

Per togliervi il dubbio di essere o no fra questi, acquistate e leggete il libro. Non avete scuse.

About author

Ylenia Del Giudice

Ylenia Del Giudice

Classe '89, romana. Appassionata dell'arte in generale, di mercatini e di tutto ciò che non conosco, lavoro in una tipografia tra inchiostri e grafiche. Non amo affatto le imposizioni e mi piace sperimentare perché mi annoio spesso. Dormo poco, bevo tanto caffè e sono una fan dei telefoni spenti.

1 comment

Post a new comment

Potrebbero interessarti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi