Metti la Nonna in Freezer, finalmente una commedia che fa ridere [ANTEPRIMA]

0
Miriam Leone al photocall di Metti la nonna in freezer © partedeldiscorso.it / Francesco Montagnese

Miriam Leone al photocall di Metti la nonna in freezer © partedeldiscorso.it / Francesco Montagnese

Metti la nonna in freezer è lo splendido esordio di due registi materani, Giancarlo Fontana e Giuseppe Stasi. I due, che avevano già realizzato dei corti per la televisione, riescono a realizzare una commedia diversa e soprattutto che riesce a far divertire per tutta la durata del film, cosa non scontata vista la qualità media delle commedie che arrivano nei cinema oggi. Complice del valore del film è anche la sceneggiatura di Fabio Bonifacci che, dopo Mister Felicità (di cui vi avevo parlato qui), ritorna ai livelli di Benvenuto Presidente!.

Claudia (Miriam Leone) è una giovane restauratrice, titolare di una piccola impresa che riesce a sopravvivere solo grazie alla pensione della nonna. Improvvisamente però questa muore e, piuttosto che far chiudere l’azienda, Claudia decide, con la complicità delle sue collaboratrici e amiche (Lucia Ocone e Marina Rocco) di mettere letteralmente la nonna nel freezer per continuare a percepire la pensione, ma solo fino a quando non avranno ricevuto un pagamento dallo Stato per un lavoro che hanno già consegnato da due anni. Proprio questo ritardo causerà l’incontro fra Claudia e Simone Recchia (Fabio De Luigi), un maresciallo della Finanza noto per la sua dedizione al lavoro che ben presto si innamorerà della ragazza.

Dalle prime scene di Metti la nonna in freezer si capisce che ci dovremo aspettare qualcosa di diverso. Il film infatti è molto veloce rispetto alle solite commedie italiane, non tanto nello svolgersi della trama, a cui comunque vengono date un paio di spinte, quanto nella tempistica delle battute e nel modo di recitare, che si avvicina più allo stile teatrale che cinematografico. Merito, oltre che dei due registi, è del cast che, come lo definisce De Luigi, è stato un’orchestra in cui ogni strumento ha suonato benissimo. Stupisce soprattutto Miriam Leone che, dopo aver interpretato con successo ruoli drammatici, si trova a suo agio anche nei panni di un personaggio più leggero.

Doveroso infine citare Barbara Bouchet che, sebbene abbia un ruolo piccolo, fa la sua figura con la solita classe che la contraddistingue.

Consiglio a tutti di mettere da parte, anche solo per un attimo, qualsiasi pregiudizio e andarlo a vedere, ne vale veramente la pena.

Metti la nonna in freezer uscirà nelle sale italiane giovedì 15 marzo, distribuito da 01 Distribution.

About author

Francesco Montagnese

Francesco Montagnese

Classe '97, Calabrese di nascita, ma romano d'adozione. Nel tempo libero scrivo poesie e suono il violino.

No comments

Potrebbero interessarti

Dettaglio della copertina di Chi ti credi di essere?, di Alice Munro

Alice Munro e il bello della lentezza

[caption id="attachment_8800" align="aligncenter" width="800"]

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi