Katres porta il suo Araba Fenice Tour al Caffèsofia!

0
Katres al Caffèsofia di Battipaglia, Salerno

Katres al Caffèsofia di Battipaglia, Salerno

Arrivo al locale intorno alle 21:30 e Katres è già lì. Ho quindi la possibilità di scambiare quattro chiacchiere con lei perché ne sono successe di cose dall’ultima volta che ci siamo viste. L’ho (salutata e) sentita live infatti l’estate scorsa sul palco di Ermal Meta, di cui faceva l’opening act. Da quel tour fortunato, in cui ha “seguito” in giro per l’Italia chi a breve si esibirà all’Eurovision Song Contest insieme a Fabrizio Moro, molto è cambiato. Dopo tre singoli, il 23 febbraio è finalmente uscito il nuovo bellissimo album. Araba Fenice è stato perciò presentato questo weekend in provincia di Salerno con un concerto emozionante.

Si comincia con Ormai ho deciso e Sei (due dei singoli più recenti) per poi fare un passo indietro con brani appartenenti a Farfalla a valvole (primo disco, uscito nel 2013). Si tratta della descrizione di donne, la prima vera e propria – con Non ho bisogno – e la seconda metaforica – con Madre Terra, in cui la cantautrice racconta la Sicilia (sua terra di origine).

Si torna a parlare di donne con Via dalla mia vita e Coiffeur (il primo inedito) e di Sicilia con le cover Cu ti lu dissi e (durante il bis pure) Mokarta. Anche se sicuramente questi sono due temi importanti nei testi dell’artista, c’è molto di più.

Le cose che finiscono non devono per forza portare con se tristezza e dramma ma possono essere vissute con tranquillità (anche se magari con un vuoto iniziale). Questo è l’argomento principale di Dicembre lieve.

Non sono mancate Non chiamarmi amore e Come un’onda, che hanno riscosso molto successo allo stesso modo di un po’ tutte le canzoni in scaletta. La conclusione di ogni pezzo era infatti seguita sempre da un caloroso applauso ed è stato chiesto anche un tris «ché tanto è venerdì sera».

Dopo i ringraziamenti allo staff e ai presenti, Katres abbandona gli strumenti e lascia il palco. Si crea così la possibilità di un confronto con il pubblico che ha assistito al live (organizzato da Revolver Concerti) in attesa del prossimo spettacolo.

About author

Gaia Giovannone

Gaia Giovannone

"Mi sento vivo solo se sfilo la stilo e scrivo"

No comments

Potrebbero interessarti

Dettaglio della cover di Deluderti, il nuovo album di Maria Antonietta

Maria Antonietta, che non combatte la delusione

[caption id="attachment_12572" align="aligncenter" width="1440"]Dettaglio della cover di Deluderti, il nuovo alb...            </div>
        </article>
        
        </div>
    
</div><!-- .recommend-box -->        		            <script>
                ytframe_ID = [];
            </script>
            
            <div class=

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi