Di libri e di vivere il proprio tempo

0
In foto, l'ex direttrice della biblioteca di Todi Fabiola Bernardini

In foto, l’ex direttrice della biblioteca di Todi Fabiola Bernardini

Negli ultimi giorni se ne è parlato per una storia che ha il sapore della censura. Fabiola Bernardini è stata rimossa dal suo incarico di direttrice della biblioteca di Todi e trasferita all’urbanistica. Il motivo? Non avrebbe segnalato i cosiddetti libri “pro-gender”, come le era stato richiesto dall’amministrazione.

Il caso ha sollevato dure reazioni e già tre interrogazioni parlamentari, ma quando abbiamo cercato Fabiola non l’abbiamo fatto con l’intenzione di approfondire la faccenda. Abbiamo pensato di parlare di una cosa importantissima della sua vita: di libri. Di libri che, ora come mai, raccontassero come si vive il proprio tempo, come si cresce – a qualsiasi età, ma soprattutto da bambini – senza alcuna chiusura. Perché questa storia ha il sapore della censura, ma Fabiola è pur sempre una bibliotecaria e sa che contro la chiusura non ci sono armi più efficaci di un buon libro.

Un libro che può aiutarci a vivere il nostro tempo, il nostro ora, fino in fondo

Dettaglio della copertina de La vita autentica, di Vito Mancuso, nella versione audiolibro edita da Emons Audiolibri

Dettaglio della copertina de La vita autentica, di Vito Mancuso, nella versione audiolibro edita da Emons Audiolibri

«Mi ha fatto molto riflettere La vita autentica di Vito Mancuso perché, con chiarezza e semplicità, ti permette di ragionare sul vero senso dell’essere liberi, liberi soprattutto da se stessi. L’interrogativo a cui ognuno viene sollecitato a rispondere è, secondo me, fondamentale per decidere sul proprio esistere: vale la pena sforzarsi di vivere una vita autentica in un mondo basato sulla finzione?».

Un libro che un bambino dovrebbe leggere per diventare un bravo adulto (o perlomeno un adulto decente)

Dettaglio della copertina di Sulle regol, di Gerardo Colombo, edito da Feltrinelli

Dettaglio della copertina di Sulle regol, di Gerardo Colombo, edito da Feltrinelli

«Quando si parla di bambini e giovani mi permetterete di suggerire non un solo titolo. Per i più piccoli Diverso come uguale di Luana Vergari e Massimo Semeraro. Protagonista è Leone, un bambino di 6 anni, che ha tanti, tantissimi amici da cui impara molte cose. Uno di loro è Francesco, ha 5 anni, è down ed è bravissimo a fare i tuffi. Erica ha 5 anni, è epilettica e ha un modo fantastico per non aver paura del buio e dei mostri. Molti altri sono gli amici di Leone, ognuno diverso dall’altro e ognuno con abilità speciali che li rende unici e uguali nello stesso tempo.

«Per i ragazzi un po’ più grandi (ma in questo caso direi che sono libri per tutti) suggerirei Sulle regole di Gherardo Colombo (Feltrinelli). Non dico nulla su questo breve saggio. Leggetelo e scoprirete perché, secondo me, è un testo che andrebbe adottato a scuola e messo in pratica da tutti noi, anche se è stato tacciato di essere utopistico. Ognuno di noi dovrebbe cominciare a guardarsi attorno attuando le regole di base del rispetto e della civiltà in famiglia, con gli amici, nello svolgere la propria mansione, nel fare un picnic in un bosco.

«Vorrei suggerire anche un libro attualissimo anche se parla di passato, scritto da una grande donna, Marisa Ombra, Libere sempre».

Il libro più importante

Dettaglio della copertina de L'amore ai tempi del colera, di Gabriel García Márquez, edito da Mondadori

Dettaglio della copertina de L’amore ai tempi del colera, di Gabriel García Márquez, edito da Mondadori

«Non ne ho uno solo. Come potrei? Faccio fatica anche solo a pensare a un libro escludendone altri: è come tradire degli amici. Con uno sforzo farò una cernita. Amo moltissimo Memorie di Adriano di Marguerite Youcernar, Domani nella battaglia pensa a me di Javier Marias, L’amore ai tempi del colera di Gabriel García Márquez, libro che ha sempre accarezzato il mio romanticismo, e infine Verderame, opera magica di un grande autore italiano, Michele Mari.

«Fare recensioni di questi libri non è possibile in poche righe. Sono pezzi di vita, di cuore».

About author

Guendalina Ferri

Guendalina Ferri

Pistoia, 22 anni. Curiosa per scelta, lettrice per necessità, miope per sfiga. Un giorno farò la giornalista o il marinaio, devo ancora decidere.

No comments

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi