BOtanique Festival 2018: gli appuntamenti di luglio

0
Dettaglio della locandina della IX edizione del BOtanique Festival

Dettaglio della locandina della IX edizione del BOtanique Festival

Il BOtanique Festival, giunto alla sua nona edizione, si riconferma come il giardino più rock di Bologna! Un modo per combattere il caldo in città, con musica bella, qualche birretta e buon cibo.

Vi avevamo annunciato gli appuntamenti di giugno, proseguiamo con il calendario di luglio, fitto di eventi.

BOtanique Festival, appuntamenti dal 3 al 5-19 luglio

BOtanique Festival, appuntamenti dal 3 al 5-19 luglio

Il 3 luglio si inizia con Frah Quintale, rivelazione della nuova scena musicale italiana. Un pop fresco, che passa attraverso il rap, l’indie e il cantautorato.

Si prosegue il 4 luglio con l’artista etiope Mulatu Astatke, negli anni ’60 ha creato il movimento musicale denominato Ethio Jazz, in cui si fondono tradizione etiope, influenze latinoamericane e improvvisazione jazzistica.

Continuano gli appuntamenti con Cinema al parco, la rassegna cinematografica del BOtanique, con tre film dei registi Michele Mellara e Alessandro Rossi: Fortezza Bastiani il 5 luglio, La febbre del fare il 12 luglio e L’incontro il 19 luglio. Tutti e tre in qualche modo legati alla città di Bologna, il primo racconta la vita universitaria, il secondo il fare politica dal 1945 al 1977 e il terzo la storia di un pugile che deve lottare per avere la cittadinanza italiana.

BOtanique Festival, appuntamenti dal 6 al 10 luglio

BOtanique Festival, appuntamenti dal 6 al 10 luglio

Il 6 luglio è la volta dei Bluesbeaters, a due anni da Everybody Knows,  presentano il nuovo album per Garrincha Dischi. Il disco è stato anticipato dal singolo Tempo, il primo in italiano, scritto da Diego Mancino e Stefano Brandoni.

Torna sul palco del BOtanique la Taranta Night, con gli Mascarimirì, sabato 7 luglio. “Punk-Dub Tarantolato Salentino” è la definizione usata per sottolineare la sperimentazione del gruppo, che innesta tecniche di solito estranee alle sonorità della musica tradizionale al patrimonio classico.

Attesissimo lo spettacolo di Joe Bastianich, intitolato Vino veritas, previsto per il 10 luglio. Attraverso l’alternanza di momenti di racconto, musica e degustazioni dei vini della sua cantina di famiglia, in un’atmosfera intima e unica, offre uno sguardo inedito sulla vita del celebre Restaurant Man. La serata è a pagamento e prevede la degustazione di due vini della cantina di Joe Bastianich + live show (€ 25,00 + dp).

BOtanique Festival, appuntamenti dal 11 al 14 luglio

BOtanique Festival, appuntamenti dal 11 al 14 luglio

Dopo essere stati a Londra, invitati da Robert Smith (dei The Cure) al 25esimo anniversario del Meltdown Festival, tornano a Bologna, mercoledì 11 luglio, città che li hai visti nascere e prendere il volo! Stiamo parlando dei Joycut. Fermamente connessi alla tematica ambientale, negli anni hanno segnato un profondo tracciato, congiunto, uniforme, fra contenuti di sorta e concreta prassi, al punto da essere stato apprezzati e riconosciuti anche fuori dai confini del nostro Paese.

Il 13 luglio tocca a Godblesscomputers, nome d’arte di Lorenzo Nada, nato a Ravenna, si forma come beatmaker, producer e dj, mosso da una precoce passione per i campionatori e i vinili. L’uscita di due LP, a breve distanza l’uno dall’altro, Veleno (Fresh YO!, 2014) e Plush and Safe (La Tempesta International/Fresh YO!, 2015), consolida il percorso di Lorenzo fino ad oggi. Solchi (La Tempesta International/Fresh YO!, 2015) emerge dalla scia che questi due dischi hanno lasciato, dopo due anni.

Si prosegue il 14 luglio con il live di Bobo Rondelli. Il cantautore livornese è tornato con il nuovo album in studio dal titolo Anime Storte, uscito lo scorso ottobre per la label The Cage con distribuzione Sony Music Italy. Rondelli continua a vivere la sua seconda giovinezza artistica e per comporre questo disco si fa ispirare dalla figura delle persone semplici dei giorni nostri, virtualmente ingolfati di amicizie social, ma realmente sempre più soli e alienati.

BOtanique Festival, appuntamenti dal 17 al 21 luglio

BOtanique Festival, appuntamenti dal 17 al 21 luglio

Il 17 luglio è il turno di Dan Owen. Le sue canzoni parlano di amore, perdita e un vasto spettro di emozioni universali intermedie. Consegnate alla sua voce ruggente, si potrebbe immaginare che queste composizioni emergano da un’anima vecchia con una grande esperienza alle spalle. E invece Dan Owen è solo un giovane di 23 anni.

Il 18 luglio sul palco del BOtanique arriva anche Témé Tan, pseudonimo dietro al quale si cela il giovane songwriter, produttore e polistrumentista Tanguy Haesevoets. Nato in Congo e cresciuto a Bruxelles, dove ancora risiede, Témé Tan amalgama electro-pop a sonorità e ritmi dell’Africa, guidando l’ascoltatore all’interno di una nuova, e finora sconosciuta, dimensione sonora.

Ritorna il BOAfrique, previsto per il 20 luglio, la settimana del BOtanique in collaborazione con la Onlus Cefa, il seme della solidarietà! E arriva la Eyo’nlé Brass Band che ci porta in un viaggio unico e autentico nella loro Africa dove si mescolano ritmi, danze e canti.

Il festival si chiude il 21 luglio con Africa Unite System Of a Sound, un viaggio, un dialogo tra le due teste pensanti di Africa Unite. Due modi di intendere la musica messi a confronto in un clash che alterna le selezioni di Bunna alle elaborazioni live dub delle stesse da parte di Madaski. Reggae, roots, dub ed elettronica, unite sotto il comune denominatore del sound africano che, da sempre, ha influenzato la loro produzione musicale.

About author

Giulia Perna

Giulia Perna

Meglio conosciuta come Capa Riccia. Salernitana di nascita e bolognese per amore di questa città. Ha conseguito il titolo di Laurea specialistica in Comunicazione pubblica e d'impresa presso l'Università di Bologna. Si definisce "malinconica per vocazione". Da grande vorrebbe osservare le stelle. Crede nella forza delle parole, nella bellezza che spacca il cuore e nella gentilezza rivoluzionaria. Le piace andare ai concerti, mischiarsi tra la gente, sentire il profumo del mare e camminare sotto i portici.

No comments

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi