Perché dovresti visitare Sanremo durante il Festival

0
Il lungomare di Sanremo

Il lungomare di Sanremo

Sanremo è una piccola città sul mare famosa per i suoi fiori e, ovviamente, per il Festival della canzone italiana. Ho fatto la trasferta in riviera proprio durante la nota kermesse musicale ed è stata un’esperienza magica. Ecco quindi i motivi per cui tutti almeno una volta dovrebbero visitare Sanremo durante questa speciale settimana.

Gli artisti

Il motivo principale per cui si decide di partire per una trasferta sanremese sono in genere i cantanti. E la scelta non si deve basare semplicemente sul cast dei Big del Festival annunciato poco più di un mese prima del suo inizio. Durante la manifestazione, infatti, Sanremo si popola di artisti di ogni genere che vanno ben oltre i 20 o 24 campioni in gara. Gli eventi collaterali a cui partecipano sono segnalati, nella maggior parte dei casi, sui loro canali social ufficiali.

Per non partire troppo allo sbaraglio si può cominciare con i selfie con Mike Bongiorno e Lucio Dalla (le cui statue sono situate rispettivamente sul corso e davanti al Casinò) o con i cartonati dei cantanti pronti a salire per cinque serate sul palco dell’Ariston, in attesa di vedere la loro versione in carne e ossa. E chissà se, camminando accanto alla Walk of Fame sanremese dove appaiono le targhe con tutti i titoli dei brani vincitori dei Festival, non sia possibile imbattersi in Francesco Renga o incontrare i The Kolors. I Big in gara sono comunque perennemente in giro per prove e interviste: sono sempre di corsa ma disponibili a un saluto ai loro sostenitori.

L’Ariston

Il teatro Ariston di Sanremo è uno dei più noti d’Italia. Certamente la struttura ha raggiunto la sua fama perché dal 1977 ospita annualmente il Festival della canzone italiana, ma in realtà c’è molto altro. È proprio qui che si svolgono infatti anche il Premio Tenco, Sanremo Young e tanti altri interessanti spettacoli. Inoltre, quando al suo interno non vengono ospitati eventi, l’Ariston funziona anche come cinema. La sua importante storia gli permette quindi di classificarsi ai primi posti delle location da andare a vedere.

E poi c’è il Casinò (uno dei quattro presenti in Italia, dove in passato aveva luogo il Festival), il PalaFiori, il Forte Santa Tecla, il Club Tenco e molto altro: tutte quelle fermate obbligatorie che durante la kermesse musicale si animano e diventano ancora più straordinarie.

L’atmosfera

Durante l’evento canoro più famoso d’Italia, Sanremo si riempie di persone. Si crea una folla incredibile che in qualunque altra occasione probabilmente darebbe non poco fastidio. In questo caso, però, tra la gente potremmo scorgere artisti e autori, potremmo imbatterci in Dente o in Lodo Guenzi. Anche senza l’hype di incontrare qualcuno di famoso, in città in quei giorni sono (quasi) tutti allegri e sorridenti perché sono in perfetto clima sanremese.

E se non bastasse incontrare vip ogni due passi e passeggiare tra le luci colorate e i tanti meravigliosi fiori, il clima vero e proprio è approssimativamente favorevole la maggior parte delle volte. Siamo pur sempre a febbraio, ma – forse grazie alla magia del Festival – il freddo è sopportabile e se si è fortunati potrebbero capitare incredibili giornate primaverili, con il sole splendente che si riflette sul mare sconfinato.

La vacanza / L’allenamento

Ci sono due modi di vedere quest’avventura nell’ottica in cui la kermesse musicale interessi ma non sia la massima priorità. Il Festival di Sanremo si svolge a febbraio: è dunque per forza sempre una settimana che si trova tra le feste di Natale e la pausa di Pasqua. Questo è il motivo principale per cui una trasferta in riviera durante la più famosa gara canora italiana potrebbe essere la scelta giusta per una vacanza dalla routine quotidiana, un breve periodo di tempo in cui potersi rilassare circondati dall’arte e dalla cultura musicale.

Lo stesso discorso vale anche per chi è un tipo sportivo, dal momento che Sanremo è la località perfetta da girare a piedi o in bici. La città è piuttosto piccola e si ha dunque la possibilità di visitare tutti i luoghi più interessanti facendo magari una lunga e intensa camminata. Tra corso e lungomare, si può perciò respirare l’aria sanremese anche allenandosi!

E voi siete mai stati a Sanremo durante il Festival? Raccontateci la vostra esperienza!

About author

Gaia Giovannone

Gaia Giovannone

"Mi sento vivo solo se sfilo la stilo e scrivo"

No comments

Potrebbero interessarti

13335926_1220028888010187_2463411185980920177_n

Calcutta al Carroponte: aprono Cosmo e gli Eugenio in Via di Gioia

[caption id="attachment_7560" align="aligncenter" width="828"]

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi