Tanta buona musica nella periferia bolognese: Oltre Festival

0
L'Oltre Festival di Bologna, dal 3 al 7 luglio, propone cinque giorni di musica, facendo incontrare indie e rap, trap e neocantautorato

L’Oltre Festival di Bologna, dal 3 al 7 luglio, propone cinque giorni di musica, facendo incontrare indie e rap, trap e neocantautorato

Di tutti gli eventi estivi dedicati alla musica italiana, sicuramente l’Oltre Festival di Bologna è uno dei più importanti. Per cinque giorni, il Parco delle Caserme Rosse – quartiere Corticella – diventerà un crocevia interessante e vulcanico, vantando una line-up che si estende dall’indie al rap, passando per la trap e il neocantautorato. Le date da segnare: dal 3 al 7 luglio.

Un filone di serate davvero pregiate, una kermesse dalla programmazione lussureggiante. L’Oltre Festival si fa spazio con coraggio e intraprendenza nel programma di Bologna Estate, non avendo nulla da invidiare agli illustri e già navigati “compagni” come il Biografilm Park o il Botanique; questa nuova rassegna è un invito a passare, oltre le mura del centro, cinque serate alla scoperta di nuovi generi e suoni, godendosi artisti già affermati e rookies, tutti uno dietro l’altro, sullo stesso palco.

Il roster di artisti che calcheranno il palco è il seguente:

Mercoledì 3 luglio

  • Rkomi
  • Noyz Narcos
  • Ernia
  • Speranza

Giovedì 4 luglio

  • Franco 126
  • Mecna
  • Viito
  • Edo Ferragamo

Venerdì 5 luglio

  • Motta
  • Bowland
  • Murubutu
  • Giorgio Canali & Rossofuoco

Sabato 5 luglio

  • Clavdio
  • Margherita Vicario
  • Fosco17
  • Nostromo

Domenica 7 luglio

  • Massimo Pericolo
  • Dola
  • Irbis 37
  • Gente

Per informazioni riguardo ai biglietti (solo le ultime due serate sono a entrata libera), potete visitare il sito dell’Oltre Festival.

In foto, l'esterno delle Caserme Rosse di via Corticella, Bologna, dove quest'anno si terrà l'Oltre Festival

In foto, l’esterno delle Caserme Rosse di via Corticella, Bologna, dove quest’anno si terrà l’Oltre Festival

Non solo è ogni serata a essere particolare, ma lo è anche il luogo della rassegna. Le Caserme Rosse di via Corticella sono un ex campo di concentramento nazista, nonché uno spazio periferico che rischiava di essere lasciato a se stesso, all’ombra degli sfarzi del centro città. In questo senso, l’idea di Oltre Festival non è solo portare musica, ma riqualificare e riconferire dignità culturale nonché sociale a un luogo poco frequentato, ma che può rivelarsi prezioso e funzionale per le serate di associazione e comunità. Un’area che riprende a vivere, dunque, grazie all’impegno degli organizzatori del festival: Zamboni 53, Millenium, Unipol Arena, Arci Bologna, con il patrocinio del Comune.

Oltre Festival, infine, non è solo palcoscenico e musica. La zona è allestita per ogni tipo di attività ricreativa: per chi vorrà trascorrere le serate distante dal parterre, magari gustandosi una birra o mangiando qualcosa, c’è l’Oltre Village, uno spazio totalmente gratuito che offrirà a tutti la possibiltà di godersi street food, mercatini vintage, sport e concerti pre-serata.

Tutto questo a solo qualche fermata di autobus fuori dal centro di Bologna: tutto grazie a Oltre Festival!

About author

Avatar

Michele Maestroni

Classe '96, nato bresciano, studente di Lettere Moderne presso l'Alma Mater Studiorum di Bologna. Oltre al mio blog "Parole alla Tempesta", scrivo per "Parte del discorso" e "Mangiatori di Cervello".

No comments

Potrebbero interessarti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi