Le Larve: «Il Carrefour è il mio posto nel mondo»

0
In foto, il cantautore Jacopo Castagna, in arte Le Larve

In foto, il cantautore Jacopo Castagna, in arte Le Larve

Le Larve è il nome d’arte di Jacopo Castagna: romano d’origine, cantautore scanzonato nella vita di tutti i giorni. Inizia la sua carriera nel mondo dello spettacolo all’età di 9 anni, esordendo come doppiatore, lavoro che ancora oggi porta avanti insieme alla musica. Il suo posto nel mondo è il Carrefour e questo non ci stupisce.

Ho visto la Madonna è il titolo del suo nuovo singolo, uscito lo scorso 8 dicembre, ma non c’è nessun riferimento religioso. Ecco il perché.

Ho visto la Madonna è il titolo del tuo nuovo singolo uscito lo scorso 8 dicembre. Un titolo ironico come è nel tuo stile, cosa vuoi trasmettere a chi ti ascolta?

«Un messaggio di pace e speranza: la Madonna ci è vicina».

Parliamo ora del video girato nella tua Roma. Ci racconto un aneddoto del backstage?

«Dunque, mentre giravamo la scena della rapina, in una zona in cui è plausibile che succeda, avevo una scacciacani e il passamontagna. Non ero molto tranquillo. Sono passate due volanti nel frattempo, ma non mi hanno visto. Non si sa mai che qualcuno non volesse fare l’eroe. Mi sarei ritrovato un buco in petto, magari (ride, ndr)».

Come ti immagini tra 10 anni?

«Sacerdote o parroco!».

Cosa pensi del panorama musicale italiano attuale?

«Lo definirei interessante. Questa nuova scena mainstream chiamata indie in realtà raccoglie proposte molto diverse. C’è abbastanza scelta, mi piace».

Ora facciamo un gioco di “condivisione musicale”. Se dovessi regalare una canzone (non tua) a una persona molto importante per te, che brano sceglieresti?

«Dedicare una canzone a qualcuno è uno dei motivi per cui la musica la scrivo. C’è tanta gente a cui tengo nelle mie canzoni. Dedicare un pezzo di un altro è una cosa diversa: è quando pensi di essere stato in qualche modo educato dalle parole di qualcun altro e vuoi condividere questa esperienza.

«Dunque io dedico a tutti quelli che hanno avuto il coraggio di leggere le mie stronzate fino a qui una bellissima Charles Manson, il pezzo di Natale di Salmo. Fresco fresco».

Chiudiamo l’intervista parlando di un luogo, di un tramonto, di un cielo. Qual è il tuo posto nel mondo?

«Il Carrefour: mi piacciono i supermercati in generale ma il Carrefour di più».

About author

Giulia Perna

Giulia Perna

Meglio conosciuta come @machitelhachiesto. Salernitana di nascita e bolognese per amore di questa città. Ha conseguito il titolo di Laurea specialistica in Comunicazione pubblica e d'impresa presso l'Università di Bologna. Si definisce "malinconica per vocazione". Da grande vorrebbe osservare le stelle. Crede nella forza delle parole, nella bellezza che spacca il cuore e nella gentilezza rivoluzionaria. Le piace andare ai concerti, mischiarsi tra la gente, sentire il profumo del mare e camminare sotto i portici.

No comments

Potrebbero interessarti

Dettaglio della copertina di Duets, il nuovo album di Cristina D'Avena

Cristina D’Avena, oltre la nostalgia c’è di più

[caption id="attachment_11434" align="alignnone" width="1080"]Dettaglio della copertina di Duets, il nuovo ...            </div>
        </article>
        
        </div>
    
</div><!-- .recommend-box -->        		            <script>
                ytframe_ID = [];
            </script>
            
            <div class=

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi