Legno: le due facce di una stessa medaglia

0
In foto, i Legno

In foto, i Legno

Legno è il progetto musicale di due ragazzi di cui non conosciamo il volto, perché appaiono sempre in pubblico con una scatola in testa: il loro intento – presentato anche nella copertina del loro album di debutto, Titolo Album – è quello di creare un personaggio “adattabile”, ispirato ai supereroi, a volte felice e a volte triste a seconda delle situazioni che vive.

Il 6 dicembre è uscito il loro nuovo singolo dal titolo In (Gin) di vita, sotto la casa discografica Matilde Dischi. Il brano racconta racconta una storia d’amore malata e sofferta, quando il sentimento è vissuto in una sola direzione e non si sviluppa in un lieto fine. Ecco cosa ci hanno raccontato.

Siete un duo misterioso. Vi abbiamo sempre visto con due scatole di cartone sulla testa, ma chi siete veramente?

«Siamo due amici che amano la musica e scrivere canzoni. Ci conosciamo da tanto tempo e quello che stiamo facendo adesso è una sorta di gioco che si è fatto quasi serio. Ci stiamo divertendo molto e siamo molto contenti».

In (Gin) di vita è il titolo del vostro nuovo singolo. Qual è il vostro cocktail preferito?

«Per Legno Triste, il Mojito. Legno Felice preferisce il classico Gin Tonic».

Che storia volete raccontare con questo brano e da cosa avete tratto ispirazione?

«Quando l’amore viaggia a senso unico, su un unico binario e magari l’altra parte non è mai salita sul treno, la destinazione ti fa sentire solo e perso in tutto quello che non c’è mai stato. In (Gin) di vita ci racconta una storia d’amore malata e sofferta, un sentirsi soli diverso da una storia finita. Una storia immaginaria che non ha mai avuto sviluppo, il credere di avere qualcuno al proprio fianco, quando quel qualcuno non c’è mai stato».

Quali cose sono cambiate nell’ultimo anno e quali invece sono rimaste le stesse?

«L’ultimo anno per noi è stato il primo, visto che il progetto è nato un anno fa: Titolo Album deve ancora compiere il suo primo anno di età. Le cose comunque stanno andando molto bene e noi siamo molto felici di questo momento».

Si sa che le canzoni sono come dei figli, ma se dovreste dire quale tra i vostri brani vi rappresenta di più, quale sarebbe?

«Per Legno Triste Le Canzoni di Venditti, per Legno Felice Maionese».

La copertina dell'album di debutto Titolo Album dei Legno, prodotto dall'etichetta discografica Matilde Dischi

La copertina dell’album di debutto Titolo Album dei Legno, prodotto dall’etichetta discografica Matilde Dischi

Quando salite sul palco e vi esibite avete qualche gesto scaramantico o portafortuna?

«Siamo sempre molto scaramantici per quanto riguarda i live. Prima di salire sul palco ci abbracciamo tutti e facciamo il classico “merda merda”, un po’ come si fa prima di una partita di calcio».

Ora facciamo un gioco di “condivisione musicale”. Se dovreste regalare una canzone (non vostra) a una persona molto importante per voi, che brano scegliereste?

«Legno Triste sceglie La leva calcistica del ’68 di Francesco De Gregori, Legno Felice Farfallina di Luca Carboni».

Chiudiamo l’intervista parlando di un luogo, di un tramonto, di un cielo. Qual è il vostro posto nel mondo?

«Su un palco qualunque a cantare le nostre canzoni».

About author

Giulia Perna

Giulia Perna

Meglio conosciuta come @machitelhachiesto. Salernitana di nascita e bolognese per amore di questa città. Ha conseguito il titolo di Laurea specialistica in Comunicazione pubblica e d'impresa presso l'Università di Bologna. Si definisce "malinconica per vocazione". Da grande vorrebbe osservare le stelle. Crede nella forza delle parole, nella bellezza che spacca il cuore e nella gentilezza rivoluzionaria. Le piace andare ai concerti, mischiarsi tra la gente, sentire il profumo del mare e camminare sotto i portici.

No comments

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi