Insonia Rosa: «Vi mostriamo quanto è straordinaria la banale realtà»

0
In foto, Sonia e Massimo. Insieme formano il duo degli Insonia Rosa

In foto, Sonia e Massimo. Insieme formano il duo degli Insonia Rosa

La realtà degli Insonia Rosa nasconde una scena densa, rifugge dalle influenze esterne e si muove tra un nostalgico rock di matrice anni Novanta e movenze più pop, di quelle a cui siamo più abituati.

Loro sono Sonia e Massimo, un duo di cantautori che hanno pubblicato da pochissimo un nuovo EP dal titolo Nel momento del bisogno.  Un nuovo EP, una nuova evoluzione sonora e di scrittura che non perde mai di vista certi giganti della tradizione cantautorale italiana, complice anche la collaborazione del produttore Fabio Moretti (anche autore e chitarrista di molti artisti, tra cui Tony Hadley e Roberto Vecchioni).

Chi sono Sonia e Massimo, chi suona cosa e come nasce un brano degli Insonia Rosa? Vi sentite mai gelosi delle vostre idee quando collaborate?

«Gli Insonia Rosa sono Sonia Rosa e Massimo Lucia, due cantautori che hanno intrecciato le loro esistenze e la loro musica con la consapevolezza di voler esprimere in modo chiaro quanto è straordinaria la banale realtà. Un brano nasce da una melodia acciuffata a mezz’aria, di profilo; prosegue poi con un confronto diretto fra di noi che può durare giorni, mesi o anni – dipende da chi le maneggia e come.

«Per quanto riguarda la gelosia nei confronti delle idee, in generale Sonia lo è, Massimo no».

Da dove arrivano i brani di Nel momento del bisogno? Li avete scritti tutti nello stesso periodo o avete tirato fuori qualche canzone da un cassetto chiuso da molto tempo?

«Ci sono brani che non vedono la luce per anni e poi tutto d’un tratto si risolvono e vengono inseriti in un album, altri nascono per entrare nell’album».

Tre aggettivi per descrivere Nel momento del bisogno?

«Dirompente, ironico ed eclettico».

La cover del nuovo EP degli Insonia Rosa, dal titolo Nel momento del bisogno

La cover del nuovo EP degli Insonia Rosa, dal titolo Nel momento del bisogno

Concerti annullati o rinviati. Ora ci sono dirette social e performance streaming. Cosa ne pensate? Avete fatto qualcosa anche voi durante il periodo di quarantena?

«Sì, siamo stati contattati da qualche etichetta per fare qualche brano live e abbiamo a nostra volta pubblicato live da casa sui nostri social. La musica non si arresta mai, non si è arrestata nelle guerre e non si può arrestare ora: lei trova sempre il modo per farsi sentire».

Che rapporto avete con i social, quale parte di voi vi piace mostrare al pubblico e quale invece vi piace tenere riservata?

«Non siamo abbastanza social per il periodo in cui viviamo, ma cerchiamo di impegnarci, perché è un canale che, come musicisti, non possiamo trascurare. La nostra vita privata rimane tale, siamo gelosi della nostra intimità».

Quali sono le principali difficoltà per una band emergente?

«Scontrarsi con la moltitudine di band emergenti e con un attuale panorama musicale difficile anche per artisti affermati: difficoltà economiche e difficoltà logistiche per i sempre più rari locali di musica dal vivo».

Cosa dobbiamo aspettarci dagli Insonia Rosa nei prossimi mesi?

«Tanta bella musica. Un saluto agli amici di Parte del discorso!».

About author

Giulia Perna

Giulia Perna

Meglio conosciuta come @machitelhachiesto. Salernitana di nascita e bolognese per amore di questa città. Ha conseguito il titolo di Laurea specialistica in Comunicazione pubblica e d'impresa presso l'Università di Bologna. Si definisce "malinconica per vocazione". Da grande vorrebbe osservare le stelle. Crede nella forza delle parole, nella bellezza che spacca il cuore e nella gentilezza rivoluzionaria. Le piace andare ai concerti, mischiarsi tra la gente, sentire il profumo del mare e camminare sotto i portici.

No comments

Potrebbero interessarti

32

Il cinema italiano vittima degli eventi: intervista a Claudio Di Biagio

[caption id="attachment_1008" align="aligncenter" width="1200"]In ...            </div>
        </article>
        
        </div>
    
</div><!-- .recommend-box -->        		            <script>
                ytframe_ID = [];
            </script>
            
            <div class=

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi