Natale 2020: cosa succede se le restrizioni diventano affettive

0

Parola chiave: Natale 2020.

È l’anno delle restrizioni affettive. L’anno in cui non è possibile litigare con amici e parenti perché si allargano troppo a tavola; quest’anno c’è aria e spazio fra tutti, nessun rischio di lasciare lividi sulle gambe di chi ti guarda negli occhi perché seduto di fronte.

Natale 2020 è lo strano Natale. Un Grinch invisibile che ci ha spinti a guardare l’altro con diffidenza ma a bramarne il contatto.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Martina Ferrari (@instasogno)

Noi di Parte del discorso abbiamo provato a raccontarlo eppure sembra essere così difficile persino prenderne atto. Il problema reale non è l’impossibilità di uscire e passeggiare, ma l’elaborazione che non riusciamo a fare di tutto questo pacchetto. C’è voglia di piangere, di concedersi il bacio sotto al vischio e di tenersi per mano. Lo faremo comunque, ma lo faremo soffrendo.  Sappiamo di essere in torto, di fare qualcosa che al momento è vietato ma di cui sentiamo il bisogno. 

Natale 2020: solo cose belle

Io, ad esempio, non ho fatto l’albero. Mi sono concentrata su tutto il resto: il calore di casa. Passerò il Natale lontano dagli affetti tutti, sarò distante da tutto il concetto famiglia e ne prenderò solo qualche lacrima, qualche sbuffo. La colpa non è di nessuno, il bias cognitivo è sempre dietro l’angolo e suona più come un obbligo passare il Natale così. Proprio ora che avevo voglia di condividere la bellezza.

 

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

 

 

 

Un post condiviso da Ylenia Del Giudice (@lestagioniapassodigiava)

Natale 2020: assenza di odore

L’assenza di odori che smuovono i ricordi cancella tutto. L’odore di caldarroste per le vie sembra averci abbandonato per lasciare il posto a quello del disinfettante. L’anno degli odori pungenti, dell’umidità a un palmo dal naso. Non c’è calore in strada, solo fiotti di gente che si riversano per le vie frettolosamente, come formiche che corrono sul tronco di un albero mantenendo le distanze: un metro e mezzo che diventa pochi centimetri, spingono tutti, tutti vogliono comprare i regali di Natale senza essere fermati, senza ritrovarsi con le autocertificazioni, i documenti e il tempo perso.

Allora cosa ci resta?

Natale 2020: l’esperienza della solitudine

La quarantena ci aveva già privati degli affetti eppure questa estate molti hanno avuto il piacere di riscoprire la limonata sullo scoglio di una spiaggia sarda, una carezza sulle rive del lago e il sole caldo di Agosto. Non ci siamo accorti di nulla, come fosse stata una cosa normale.

Oggi, ad un passo da quelle tavole piene, dobbiamo fare i conti con la nostra sofferenza, con quelle lacrime trattenute e quei piatti decorati da riporre nel mobile. Cosa ci resta, perché non ci muoviamo? Improvvisamente abulìci.

Natale 2020

Abulìa, tratto dalle storie di Instagram di Ylenia Del Giudice

Ci resta l’esplorazione di noi stessi. Di quello che Martina Ferrari chiama sottobosco. Ci resta una playlist, una coperta di pile forse. Ci resta la grande occasione di riscoprire, ancora una volta, cosa nascondiamo davvero sotto sacchi di foglie secche dai colori autunnali.

About author

Ylenia Del Giudice

Ylenia Del Giudice

Classe '89, romana. Appassionata dell'arte in generale, di mercatini e di tutto ciò che non conosco, lavoro in una tipografia tra inchiostri e grafiche. Non amo affatto le imposizioni e mi piace sperimentare perché mi annoio spesso. Dormo poco, bevo tanto caffè e sono una fan dei telefoni spenti.

No comments

Potrebbero interessarti

Set del film Loro, di Paolo Sorrentino. Nella foto Toni Servillo e Elena Sofia Ricci. Foto di Gianni Fiorito.

Loro 1, la continua ricerca del mistero [ANTEPRIMA]

[caption id="attachment_12673" align="aligncenter" width="1920"]Set del film...            </div>
        </article>
        
        </div>
    
</div><!-- .recommend-box -->        		            <script>
                ytframe_ID = [];
            </script>
            
            <div class=

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi