Cadillac: l'istantanea musicale di Andrea Di Donna

0

Di che cosa parla veramente una canzone?. Io non lo so, non lo sapevano nemmeno i TARM. Ho scritto di tante canzoni negli ultimi anni. Le ho raccontate cercando di far emergere quello che l’artista voleva esprimere. Molto spesso, però, perdevo il focus: raccontare quello che dentro me accadeva mentre ascoltavo. Quindi in queste parole ci troverete Cadillac, il nuovo singolo di Andrea Di Donna, raccontato sotto una veste nuova. Ascoltato il brano, capirete perché.

Cadillac è un brano vitale che condensa una moltitudine di sensazioni e pensieri che non hanno bisogno di essere limati, perfezionati, asciugati.

Cadillac è il nuovo singolo del cantante e musicologo romano Andrea Di Donna, disponibile su tutte le piattaforme dal 16 aprile. E tu ne scrivi adesso? Sì, proprio perché al primo ascolto questa canzone mi ha insegnato una cosa: vivi fluendo. Vivi il flusso come se fossi quell’unica persona ferma in stazione mentre attorno la gente corre veloce.

Cadillac

Copertina di “Cadillac”. Foto e artwork di Andrea Di Donna, Sharon Journo Barda e Marco Portanova.

Cadillac, un viaggio lungo il necessario

Cadillac è un brano che nasce in un periodo etereo ed estraniante, l’estate 2020: ve la ricordate? Quell’estate in cui tutto sembrava rinnovarsi, ritrovarsi, in cui sembravamo tutti di nuovo vivi. Quell’estate che è stata come l’unica figurina che mancava nell’album e che finalmente, dai, era uscita. Ascoltare Cadillac non è né esercizio di stile né ricerca di senso profondo. È lo svelamento dell’umanità di cui personalmente avevo bisogno.

Andrea Di Donna, con pochi accordi e una melodia che ti cattura, riesce a disegnare uno spazio nuovo che non ha limiti di tempo. Uno spazio che non si esaurisce in pochi minuti. Questo singolo è la perfetta colonna sonora di un viaggio di notte verso il mare, di una corsa verso la stazione: è preziosa semplicità.

Cadillac

Andrea Di Donna è un cantante e musicologo romano. Il 16 aprile 2021 ha pubblicato “Cadillac”, il suo brano d’esordio da solista.

La sensazione nelle orecchie è di respirare di nuovo, come con John Denver in Take me Home, Country Roads. Perché è una strada quella su cui viaggia Cadillac e su cui mi sembra di viaggiare. Una strada che sa poco di asfalto ma tanto di leggerezza.

Ascoltare Cadillac vi regalerà quella leggerezza, che non è superficialità, di cui parla Calvino nelle sue Lezioni Americane. È un brano vitale che condensa una moltitudine di sensazioni e pensieri che non hanno bisogno di essere limati, perfezionati, asciugati. Quello che tutti vorremmo più o meno fare con la nostra vita: trovare il coraggio di lasciarla fluire, non dettare costrizioni. Sarà forse, dopo questo ascolto, il momento di provarci?

About author

Virginia Ciambriello

Virginia Ciambriello

Malinconica seriale, non ho da offrire nulla eccetto la mia confusione - come disse Kerouac. Amo tutto ciò che è arte e ho due ossessioni: il pistacchio e i tramonti. Sono romantica fino all'osso e siccome non riesco a dirlo, lo scrivo.

No comments

Potrebbero interessarti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi